Il Blog dei Musicisti Tutto sul mondo della musica e degli strumenti musicali

15apr/110

Il kazoo

Paolo Conte

Paolo Conte

Il Kazoo è uno strumendo della famiglia dei membranofoni. E' un semplice tubicino schiacciato con un buco al centro chiuso da una membrana (carta velina o altro materiale). Per suonare il Kazoo non serve avere alcuna conoscenza o tecnica strumentale. Basta saper cantare. Infatti nel Kazoo non si soffia ma ci si canta. Strumenti di questo tipo erano molto diffusi centinaia di anni fa in Africa, in cui venivano usati per imitare versi di animali in cerimonie tribali. Il Kazoo dei giorni nostri ci arriva da un certo Alabama Vest, afroamericano, che lo produsse nel 19esimo secolo. Esiste nella Carolina del Sud anche un museo dedicato solo a questo strumento: "The Kazoo Museum".

Il K. è stato utilizzato moltissimo nel dixiland, nel blues e nel jazz, come anche nelle colonne sonore di commedie e cartoni animati. In Italia deve la sua diffusione alle canzoni di Bob Dylan e alle performance del "One Man Band" Edoardo Bennato, ma soprattutto a Paolo Conte, che ne viene ritenuto un vero virtuoso.

Molti grandi e "insospettabili" della musica ne fecero uso: dai Pink Floyd in "Corporal Clegg" a Frank Zappa in "Hungry Freaks, Daddy", da Jesse Fuller in "San Francisco Bay Blues" a Eric Clapton interpretando questo stesso pezzo, da Jimi Hendrix in "Crosstown Traffic" (album Electric Ladyland) che se ne fece uno usando della carta e un pettine, ai Beatles che usarono carta igienica al posto della carta normale ("Lovely Rita" da Stg Pepper...), dai Queen in "Seaside Randezvous" al nostro Fabrizio De Andrè nella famosa "La domenica delle salme"... e solo per citarne alcuni!

Ci sono anche gruppi formati solo da suonatori di K., strumento che lascia mani e piedi  liberi per fare altro...

Insomma, il K. è uno strumento economicissimo (costa infatti solo qualche euro), divertente e alla portata di tutti.

Ascoltate questa insolita versione di Enter Sandman!

Commenti (0) Trackback (0)

Ancora nessun commento.


Leave a comment

(required)


*

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.

Ancora nessun trackback.